Roma hi-fidelity 2020, 18° edizione
28 e 29 Novembre 2020
48esima rassegna assoluta

la The Sound Of The Valve e' da sempre l'organizzatrice delle rassegne
Milano hi-fidelity e Roma hi-fidelity...

Con questa 18th edizione del Roma hi-fidelity sono ormai ben quarantotto le rassegne che la nostra ditta ha organizzato nel territorio nazionale dando voce a più di 2.900 Ditte del settore. Un particolare grazie alle Ditte partecipanti ed al prezioso rapporto con gli appassionati che accumuna questo nostro bellissimo hobby

per il prezioso supporto si ringrazia

Il Roma hi-fidelity 2019 è stata pubblicizzato anche su TrovaRoma di La Repubblica, 90mila le copie distribuite!!!

Il Roma hi-fidelity 2018 è stata pubblicizzato anche su TrovaRoma di La Repubblica, 90mila le copie distribuite!!!

Il precedente Roma hi-fidelity 2017 è stata pubblicizzato anche su TrovaRoma di La Repubblica, 90mila le copie distribuite!!!

la Repubblica:
Viva il vinile.

"...arrivano
appassionati da
mezza Europa…
Nella Capitale
son diversi
gl'appuntamenti
per i collezionisti,
uno è in un hotel
dell'EUR,
l'altro a SanPaolo
nella struttura dei
Salesiani,
ma il migliore è il
Roma hi-fidelity,
dove arriveranno
collezionisti da
altre parti d'Europa
…"




IL SITO DELLA PASSIONE AUDIO
"EVENTI
Roma Hi-Fidelity 2017
Dall'edizione 2017 del Roma High Fidelity ci si attendeva in primo luogo la conferma per le premesse di quella passata, svoltasi per la prima volta nella nuova sede del Mercure Hotel.

Le incertezze tipiche dell'esordio in una locazione diversa da quella storica sembrano del tutto superate. Lo si capiva già arrivando in zona: se l'anno scorso parcheggiare vicinissimo all'ingresso è stato un attimo, questa volta ho dovuto faticare ben di più, nonostante il mio arrivo sia avvenuto in un'ora tutt'altro che di punta per l'afflusso dei visitatori. Quattro passi a piedi non fanno male, sono stati anzi piacevoli in una giornata tiepida e assolata come quella di sabato 18 novembre. La prima impressione è stata confermata dai cartelloni esposti all'ingresso: l'elenco degli espositori era ben più nutrito rispetto all'edizione precedente. Credo che stavolta proprio nessuno potrà lamentarsi per l'offerta di "attrazioni" dedicate agli appassionati di riproduzione sonora. A metà mattina del sabato il pubblico era già numeroso, al punto che entrare in alcune salette si è rivelato problematico. Quindi nel momento in cui queste note sono redatte, alcune ora prima della chiusura della manifestazione, si può anticipare già un bilancio decisamente positivo, e senza tema di smentite. Quantomeno a livello di espositori, per numero e qualità, e per la risposta degli appassionati, che hanno presenziato numerosi. Possiamo dire allora di aver avuto una mostra finalmente all'altezza del pubblico dell'Italia centro-sud."

AudioReview:
"Bisogna riconoscere a Zaini coraggio e iniziativa nell'organizzare un evento
dedicato all'hi-fi nella capitale, soprattutto in un periodo non facile per il mercato e dopo la delusione dei tanti appassionati per la mancata seconda edizione del TopAudioRomano. Per occuparsi oggi di "alta fedeltà" nel senso più tradizionale bisogna essere prima ancora che degli imprenditori dei grandi appassionati.
Sembra banale dirlo, ma anche dietro le realizzazioni di "Sound of te Valve" si coglie un entusiasmo che sconfina con l'eroismo. Non sarà Stefano Zaini a salvare il mondo della riproduzione sonora due canali di alta qualità, ma è indubbio che se questa passione contagiasse in pari modo più operatori, il nostro settore sarebbe ben più fecondo. Le sue scelte in tema di configurazione delle elettroniche, l'impiego di trasduttori a larga banda (come i mitici Lowther) possono non essere condivisi da molti, ma è innegabile che l'impegno verso il conseguimento di un risultato sonoro che è il mezzo e fine al tempo stesso, una "filosofia" di ascolto che costituisce un "partito trasversale" magari non maggioritario ma che accomuna audiofili e musicofili con pari entusiasmo…"

"...l'evento organizzato da Stefano Zaini di The Sound Of The Valve al Jolly Hotel Midas ha visto anche
questa volta la partecipazione di un folto pubblico... Senza aver bisogno di ripetermi, basterà osservare che gl'appassionati hanno bisogno più che mai di occasioni come questa per (ri)avvicinarsi all'alta fedeltà...".


Fedeltà del Suono:
"...Stefano Zaini, mente, corpo e braccia dell'evento, ma la     realtà è anche migliore, se possibile: dopo la morte ingloriosa del Top Audio, l'evento di Milano organizzato da Zaini sta prendendo lentamente il posto di quella che era l'ultima fiera nazionale del settore in Italia…anche la scelta dell'albergo lo dimostra! Avanti così!"

"...Bisogna dirlo con chiarezza: Stefano Zaini della The Sound Of The Valve ha vinto la sua personale scommessa col mercato. Il nuovo TopAudio oggi si chiama Hi-Fidelity e qui si incontrano ormai TUTTI i più grandi operatori italiani. Se non ci sei… non conti! Tanti, tantissimi operatori…" 

"...Zaini, pilastro portante della fiera, cambia i diffusori della sua saletta, che ora vola …come la sua fiera. BRAVO!"

"Nel mentre finiamo la seconda parte del reportage sul Milano hi-fidelity, che, va detto è stato un altro
successo…"


Suono:
"Ci vuole coraggio e determinazione per portare avanti, sorretti fondamentalmente dalla passione (e credeteci questa volta non è retorica!), una manifestazione complessa, estremamente "verticale" e di nicchia come la "rassegna della sola alta fedeltà a due canali" che tutti conosciamo come
Milano Hi-End e che ha generato una sorella "minore" (solo anagraficamente) nella capitale. Premetto che Stefano Zaini non è un nostro inserzionista (e credo che non lo sia stato mai se non episodicamente) ne gli devo qualcosa e tantomeno lui la deve a me/noi (inteso come rivista SUONO) e che, infine, i prodotti da lui trattati e promossi "anche" tramite la mostra appaiono raramente su SUONO essendo il focus della rivista orientato differentemente. Ciò non ha impedito che lui si avvicinasse a noi e noi a lui con il comune intento di promuovere e fa prosperare (sebbene al momento questo appaia difficile dato le condizioni economiche
globali) un evento che ormai a buon diritto fa parte della storia dell'alta fedeltà italiana come il Milano Hi-End e tutti gli altri X.. Hi-End che si riuscirà a realizzare sparsi per la penisola (isole comprese!)."

"Siete meravogliosi!...No non stiamo scherzando né abbiamo perso la testa: il pubblico, la sua partecipazione è la nota più bella di questa edizione della mostra "solo due canali" che coraggiosamente viene proposta al di là delle difficoltà e che festeggia la sua decima edizione. E di difficoltà quest'anno ce n'erano non poche…Tanti, al di là delle speranze: comunque interessati, spesso competenti, sempre appassionati. Eccoli qui gl'audiofili, irriducibili quali che siano le condizioni economiche, climatiche, familiari! Pronti fin dalle prime ore (una vera ondata al momento dell'apertura), assetati di cultura della riproduzione della musica…"


The Ear HI-FI Music Gear
"Organiser Stefano Zaini from Sound of the Valve is rightly proud of his show staged at a five-star hotel in one of Milan's up-and-coming districts over a warm weekend in late April. The event was widely publicised within Italy which has a burgeoning audiophile market of its own. With free entry, the annual event is a popular one and more than 4,000 visitors were expected during the two days"